1 luglio 2016

Tour de France: dal 2 al 24 luglio, emozioni su due ruote

dettaglio

È un’estate all’insegna dello sport e dell’agonismo quella di quest’anno, per la Francia.

Dopo la partenza, in giugno, del Campionato Europeo di calcio, il 2 luglio ripartirà il Tour de France, la storica competizione ciclistica, giunta alla sua 103^ edizione.

 

L’evento si svolgerà dal 2 al 24 luglio: 23 giorni su due ruote, intervallate da alcune giornate di riposo.

Quest’anno, la corsa avrà inizio nel suggestivo contesto di Mont-Saint-Michel – il promontorio situato in Bassa Normandia che, con l’alta marea, si trasforma in un’isola – e, come di consueto, si concluderà sulla Avenue des Champs-Élysées di Parigi.

 

Ventuno, le tappe – nove pianeggianti (una con arrivo in salita), una collinare, nove in montagna (con quattro arrivi in salita) e due cronometri individuali (di cui una cronoscalata) -, per un percorso che oltrepasserà il territorio francese: la nona e la decima tappa, infatti, si correranno tra Vielha, in Spagna, e Andorra, mentre la sedicesima e la diciassettesima vedranno i ciclisti oltrepassare il confine e proseguire tra le montagne svizzere.

La tappa più attesa, tuttavia, è la numero 12, durante la quale i ciclisti affronteranno la salita del Mont Ventoux: 15,7 km, per un dislivello dell’8,8%.

 

Per quanto riguarda i protagonisti della competizione, riflettori puntati su Chris Froome (già vincitore delle edizioni 2013 e 2015), ma anche sui suoi possibili outsider: gli italiani Fabio Aru, al Tour per la prima volta, e Vincenzo Nibali, trionfatore dell’edizione 2014. Da non sottovalutare anche Alberto Contador: la sua sarà l’ultima partecipazione al Tour e, dopo la competizione, potrebbe ufficializzare il suo ritiro.

 

L’edizione 2015 del Tour de France – partita dalla città olandese di Utrecht – è stata vinta dal britannico Froome, seguito dal colombiano Nairo Quintana e dallo spagnolo Alejandro Valverde.