10 dicembre 2016

Non solo albero e neve: il Natale nel mondo

natale mondo

Tutto il mondo è Paese e in ogni città si cela un villaggio di Natale.

Certo, non tutto il mondo si accende di luminarie intermittenti e festoni colorati, e non a tutte le latitudini le strade si tingono del candore della neve.

 

Non va dimenticato, infatti, che nell’emisfero australe il 25 dicembre cade all’inizio dell’estate e che, dunque, un’ampia fetta della popolazione mondiale può permettersi di festeggiare il Natale in riva al mare.

È quello che accade in Brasile dove, sulla spiaggia di Rio de Janeiro, Santa Claus si presenta in bermuda e i più giovani si divertono a creare sculture natalizie con la sabbia.

O a Singapore dove, a fine dicembre, si toccano punte di 30 gradi e le persone si dedicano allo shopping delle feste all’interno di shopping mall ben refrigerati.

 

È per il Festival delle Lanterne Giganti che, nelle Filippine, i giochi di luce creano un’atmosfera suggestiva. L’occasione magica cade in prossimità della Vigilia e richiama visitatori da tutto il mondo.

 

In Austria, invece, il Natale strizza l’occhio ad Halloween: per le strade della città vaga Krampus, il complice malvagio di Santa Claus, che ha il compito di punire i più monelli. Sembra una tradizione un po’ eccentrica, ma, in fondo, non si discosta molto dall’immagine della Befana che porta il carbone a chi non si è comportato bene.