10 marzo 2017

I ‘Magnifici Fallimenti’ di Oliviero Toscani

oliviero toscani milano

A Milano, una retrospettiva sul fotografo

 

“Esagerare è una forma di creatività che appartiene all’arte. E l’arte è l’espressione delle emozioni, esagerare fa bene, è un esercizio delle passioni, dalle quali veniamo sempre più allontanati dalla realtà analgesica in cui viviamo.”

[Oliviero Toscani]

 

Non ha bisogno di note, la filosofia di Oliviero Toscani. Il suo credo è raccontato per intero in ogni immagine che porta la sua firma. Da più di 50 anni.

Da quel lato B in shorts di jeans che, nel 1973, ha scritto la prima pagina della sua storia.

Ma, noi, no. Non vogliamo raccontare la storia di Oliviero Toscani. A farlo, ci pensano i suoi scatti.

 

Opere controverse e impattanti, raccolte in una mostra tutta dedicata al fotografo.

Fino al 28 aprile, la Whitelight Art Gallery di Via Copernico a Milano ospita Più di 50 anni di Magnifici Fallimenti, una retrospettiva che racconta la potenza creativa di Oliviero Toscani e ne ripercorre la carriera, nella pubblicità e nella moda, nel cinema e nella musica.

 

Un viaggio attraverso gli scatti più noti del fotografo che ha utilizzato la pubblicità per raccontare i problemi del mondo– tra i quali, il celebre Bacio tra prete e suora, i Tre Cuori White/Black/Yellow e molti, molti altri ancora –, rivoluzionando il linguaggio comunicativo.

 

“Il conformismo è il peggior nemico della creatività, chiunque sia incapace di prendersi dei rischi non può essere un creativo.”

[Oliviero Toscani]