10 maggio 2017

Se l’Olanda sboccia a Milano

tulipani milano

L’idea – non priva di ambizione – era quella di creare il posto più felice in cui stare.

Così, Edwin Koeman e sua moglie Nitsuhe Wolanios hanno intrapreso una missione inedita: realizzare campi di tulipani in giro per il mondo.

Prima tappa: l’Italia. A pochi minuti da Milano, nel comune di Cornaredo, in un’area di un ettaro di terreno, sono sbocciati circa 250.000 tulipani, appartenenti a 185 differenti varietà.

 

Ma cos’è un giardino se non un luogo dove potersi rilassare, ritrovare il contatto con la natura, scoprire colori e tonalità nuove e ispiratrici, sognare?

Per questo il campo di Edwin e Nitsu è molto più di un’installazione artistica. Certamente, la sua unicità, il suo impatto visivo e la sua valenza culturale permetterebbero di annoverarlo tra le opere di Land Art, affiancandolo alla Spiral Jetty di Robert Smithson o al Cretto di Burri.

 

Tuttavia, le mire di Edwin e Nitsu non erano (solo) artistiche. Il loro più vibrante desiderio era quello di creare un luogo in cui i tulipani fossero i protagonisti (“aprirà quando fioriranno i primi tulipani e si chiuderà quando gli ultimi tulipani avranno terminato la fioritura”, si legge sul sito) e in cui i visitatori potessero vivere l’esperienza di trascorrere un po’ di tempo in un enorme giardino dove potessero godere la vista e i profumi offerti da questi fiori. E, per far sentire gli ospiti a casa propria – anzi – nel proprio giardino, è stata loro data la possibilità di coglierli e portare, così, a casa un ricordo.

Non per altro quest’iniziativa ha preso il nome di “You Pick”.