26 ottobre 2016

Festival du Vent, vento in poppa nell’Alta Corsica

corsica

Impetuoso ma invisibile, il vento si fa opera d’arte, nell’incantato scenario della Corsica.

Dal 25 al 27 ottobre, Calvi ospiterà il Festival du Vent, la scenografica manifestazione che dal 1992 anima la cittadina dell’Alta Corsica.

 

Giochi d’aria coloreranno il cielo, con aquiloni, mongolfiere, palloni colorati e installazioni artistiche che sfruttano il vento e la sua forza, per una tre-giorni di appuntamenti ed eventi collaterali, quali concerti, spettacoli teatrali, manifestazioni sportive, dove protagonista sarà sempre e comunque il vento.

Una kermesse leggera come l’aria, che da 24 anni, trasforma Calvi in capitale mondiale del vento.

 

Collocata in uno dei territori più ventosi del mediterraneo, Calvi è un fervente centro di cultura e incontro, in cui, ogni anno, trovano posto numerosi eventi che chiamano a raccolta visitatori dall’isola e da tutta Europa.

Ma la cittadina Corsa vanta anche un passato illustre. Rifondata nel XIII dopo essere stata distrutta nel corso delle invasioni barbariche, il suo destino restò lungamente legato a doppio filo con la Repubblica di Genova, nei confronti della quale dimostrò grande fedeltà.

La resilienza dei suoi abitanti permise alla città di sopravvivere agli assedi turchi e francesi del Cinquecento, tant’è che fu l’ultima città dell’isola ad annettersi alla Francia. Sempre a Calvi, in particolare nella Maison de la Gendarmerie, trovò rifugio Napoleone Bonaparte, nell’estate del 1793.