19 dicembre 2016

Burning the Clocks: Brighton brucia di magia

burning the clocks brighton

Al bando consumismo natalizio e conti alla rovescia che ci separano dal nuovo anno. A Brighton – in Inghilterra –, in occasione del solstizio d’inverno, gli orologi vanno in fumo. Letteralente.

Si chiama Burning the Clocks, ed è un festival che si tiene ogni anno nella città inglese, per celebrare l’inizio dell’inverno.

 

L’evento ha avuto luogo per la prima volta nel 1993, e si svolge puntualmente il 21 dicembre.

Si parte con la preparazione di lanterne e fantocci realizzati a mano in carta e legno di salice (un modo per mantenere vive cerimonie e mestieri della tradizione), sui quali viene raffigurato un orologio, a simboleggiare l’inesorabile scorrere del tempo e la conclusione di un altro anno.

 

Nel corso della serata in cui si tiene lo spettacolo, Brighton si anima di concerti e spettacoli dal vivo. Le persone si accalcano nelle strade, e sfilano a ritmo di musica, accompagnate dalle proprie lanterne, per raggiungere la spiaggia, dove – tra artisti di strada e musicisti –viene dato fuoco a lumi e pupazzi, in un gigantesco falò, che illumina il litorale della località balneare più famosa dell’Inghilterra.